Il cercatore d'oro

Il cercatore d'oro

Sul Blog:

Il cercatore d'oro viaggia costantemente in internet e ricerca informazioni su tutto ciò che ha un potenziale impatto economico su di noi (o sulle persone che conosciamo).
Il cercatore fiuta la presenza di un argomento di interesse generale e lo approfondisce, per cercare di capire lui stesso e di far capire ai lettori come stanno realmente le cose. Agapeuno è del tutto indipendente.
Scrivi ad Agapeuno

ISEE: calcolo, dichiarazione sostitutiva unica e prestazioni agevolate

Prestazioni agevolatePubblicato da AgapeunoStaff mer, agosto 07, 2013 22:50:08
"ISEE e prestazioni agevolate" è un argomento di grande attualità per molte famiglie italiane alle prese con la crisi economica.
L'ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) è un criterio introdotto alla fine degli anni '90 per valutare la situazione economica dei soggetti che beneficiano di prestazioni e servizi sociali o assistenziali.
Proprio all'ISEE è collegato l'accesso a prestazioni agevolate, come ad esempio:
• assegni familiari;
• servizi di pubblica utilità (bonus luce e gas);
• prestazioni scolastiche;
• tariffe ed accesso agli asili nido;
• università (riduzione delle tasse di iscrizione, servizio mensa).
Il calcolo dell'ISEE (o "riccometro") è dato dall'indicatore della situazione reddituale, più il 20% dell'indicatore della situazione patrimoniale, la cui somma è poi riportata con una scala di equivalenza all'ampiezza del nucleo familiare.
Per il calcolo dell'ISEE, l'interessato deve presentare la dichiarazione sostitutiva unica (DSU).
La dichiarazione:
- fa riferimento alla situazione reddituale del nucleo familiare dell'anno precedente (ad esempio, la dichiarazione presentata nel 2013 attesta la situazione reddituale del 2012);
- ha validità di un anno dall'attestazione della presentazione e vale per tutti i componenti il nucleo familiare;
- può essere presentata in qualsiasi momento dell’anno.
La presentazione della dichiarazione si può effettuare gratuitamente tramite i CAF (Centri di Assistenza Fiscale).
Ultimo dato, ma di certo non meno importante: la dichiarazione sostitutiva unica implica la responsabilità, anche penale, di quanto dichiarato. Quindi, naturalmente va prestata la massima attenzione.
Riepilogando, può essere utile:
- individuare un CAF di fiducia ed informarsi gratuitamente sulle prestazioni sociali agevolate cui potremmo avere diritto;
- presentare, se è il caso, la dichiarazione sostitutiva unica, ottenendo quindi il calcolo ISEE;
- utilizzare, infine, la dichiarazione per ottenere le agevolazioni cui abbiamo diritto.
Si consiglia di verificare sul sito dell'INPS e sul sito del proprio Comune le informazioni sulle prestazioni agevolate e quale valore ISEE è richiesto per poterne beneficiare.
Sarà lo stesso CAF ad indicarci la documentazione necessaria per presentare la dichiarazione (in linea di massima, occorre avere con sè i dati anagrafici e codice fiscale di tutti i componenti del nucleo, i dati sulla situazione reddituale risultanti dall'ultima dichiarazione presentata ai fini Irpef e sui beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre dell'anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione).
Per concludere, è senz'altro un grosso vantaggio riuscire ad individuare un CAF di fiducia, disponibile a darci l'assistenza occorrente: se non siamo soddisfatti cerchiamo ancora, perché esistono CAF che forniscono un servizio davvero eccellente!





  • Commenti(1)//blog.agapeuno.com/#post0